Tool e strumenti per creare un’infografica

Se stai cercando i migliori tool per creare un’infografica, sei nel posto giusto. Esistono numerosi tool che permettono la realizzazione di infografiche, anzi alcuni di essi si focalizzano prettamente su questo segmento, ed offrono elementi e contenuti a tema.

Altri invece sono programmi di grafica che permettono di sviluppare anche altri tipi di rappresentazioni visive. E quindi non solo infografiche.

Potrete quindi trovare software da scaricare e installare sul pc, piattaforme in cloud con cui creare il tutto direttamente online, e infine app appositamente realizzate che permettono di sviluppare le infografiche da mobile.

Quest’ultimo caso però lo sconsigliamo in quanto da mobile (smartphone) potreste avere problemi di visualizzazione o comunque di “spazio”. Per realizzare quindi correttamente un’infografica consigliamo di lavorare da PC.

Di seguito vi indicheremo i migliori tool per creare un’infografica.

I migliori strumenti 

La scelta del tool giusto per creare un’infografica è il primo passo verso lo sviluppo ottimale di questa rappresentazione grafica.

Il nostro consiglio è di scegliere un tool che offra numerosi template da modificare, o comunque da cui prendere spunto.

Scegliere un template o un layout predefinito, e realizzare l’infografica modificandone i contenuti potrebbe essere un’ottimo punto di partenza per i principianti.

I più esperti invece potranno semplicemente prendere spunto da questi modelli e partire da uno vuoto (bianco) e inserire man mano i vari elementi grafici.

Il tool più adatto alla creazione di infografiche dovrà presentare anche interessanti elementi, icone e immagini da inserire nella rappresentazione.

Ovviamente conterà molto anche l’intuitività della piattaforma, cambiare testo, font, colori dovrà essere un operazione semplice e veloce.

Infine, si dovrà fare attenzione anche alla possibilità di caricare immagini esterne (ovvero che caricherete voi) e ai vari tipi di esportazione del progetto.

Riguardo quest’ultima cosa, segnaliamo che molti tool free non permettono il download del progetto o lo permettono ma non i tutti i formati (pdf, jpg, png, svg, e così via).

Tra i migliori tool (sia free che premium)per creare infografiche, ci sono:

  • Canva;
  • Venngage;
  • Piktochart;
  • ly;
  • Visme;
  • Infogram;
  • me;
  • Snappa;
  • Animaker;
  • BeFunky;
  • Biteable

Canva

Partiamo subito con uno dei tool per creare infografiche più valido di tutti, ovvero Canva. Si tratta di una piattaforma in cloud che permette di realizzare diversi (e numerosi!) tipi di rappresentazioni grafiche.

Tutto ciò che riguarda la grafica e che risulta possibile realizzare, con Canva si può fare.

Molto interessante la sezione “Marketing” in cui sarà possibile trovare template e layout per Poster, Volantini, Infografiche, Brochure, e Newsletter.

Selezionando infografiche, avrete accesso a tutti i template della categoria. Per facilitarne la realizzazione, il tool permette anche di cercare layout in base al settore dell’infografica. Sarà quindi possibile scegliere tra i seguenti tipi di infografiche:

  • Didattica;
  • Processo;
  • Lavoro;
  • Linea Temporale;
  • Beneficenza

Cliccando su una delle categorie appena citate, compariranno i relativi template/layout. Possibile realizzare modelli sia 2D che 3D, riguardo quest’ultimo caso segnaliamo anche la possibilità di aggiungere animazioni.

Quello che ci piace di più di Canva è la sua “intelligenza”, è infatti in grado di allineare automaticamente testo, immagini ed elementi, o guidarvi comunque in questo processo. Tenere le grafiche allineate, i font della stessa grandezza e il testo in linea con gli altri contenuti è estremamente semplice.

Ma non finisce qui perché basterà fare clic (tasto destro) su un elemento per aprire il relativo menù. Possibile quindi spostarlo in primo piano, secondo piano, ridimensionarlo e molto altro ancora.

Segnaliamo che gli elementi premium (grafici, immagini, tabelle, icone) riescono anche ad adattarsi automaticamente al grafico che state realizzando e sarà quindi possibile farli diventare trasparenti, far intravedere il testo (posizionato al di sopra dell’immagine/elemento), o adattarla ad un determinato contenuto.

A nostro avviso Canva è uno dei tool più intuitivi di tutti, e con la versione free sarà possibile creare infografiche di qualità.

Ovviamente con la versione Pro avrete accesso agli elementi premium che sono assolutamente molto più accattivanti di quelli free.

Oltretutto con la versione free non potrete effettuare il download dei vostri progetti, ma potrete solamente lavorarci su. Insomma l’abbonamento a Canva Pro va fatto, non ve ne pentirete. E tutto sommato si tratta comunque di un prezzo accessibile.

Infine, segnaliamo un’opzione davvero utile, riservata esclusivamente alle infografiche. Ebbene l’opzione si chiama “Ordina Infografiche” e permette di ricevere direttamente a casa vostra le infografiche che avete realizzato!

Possibile scegliere tra diverse opzioni di stampa, il tipo di carta, la finitura e il numero di copie.

Vantaggi: numerosi modelli, altamente intuitivo, elementi pro eccezionali;

Svantaggi: download del progetto a pagamento.

Sito ufficiale: https://www.canva.com

Vennagage

Venngage è senza dubbio uno dei  tool per creare un’infografica più utilizzato. Adatto sia ai principianti che ad utenti esperti, è altamente intuitivo e presenta numerosi modelli su cui lavorare.

La funzionalità principale della piattaforma riguarda la creazione di infografiche, ma sarà possibile creare anche grafiche per poster, volantini, biglietti da visita ed altro ancora.

Segnaliamo la presenza del blog, che a nostro avviso è davvero ben fatto e ricco di informazioni utili per creare al meglio un’infografica. Si tratta di un vero e proprio punto di riferimento per i designer.

Troverete consigli, modelli, idee, news e tutto ciò che riguarda il mondo dell’infografica.

Venngage mette quindi a vostra disposizione centinaia di layout che potrete anche ricercare per categoria grazie alla pratica barra di ricerca.

Tutti gli elementi possono essere inseriti semplicemente trascinandoli dal pannello principale, per cambiare invece font, testo e colori basteranno invece un paio di clic. Ovviamente è possibile partire anche da zero con un modello vuoto.

Belle e accattivanti anche le icone informative e le illustrazioni, potrete scegliere tra oltre 40.000 elementi diversi.

Venngage propone anche tre tipi di infografica diversi (oltre all’infografica “generale” da sviluppare come preferite), ovvero:

  • Infografica Procedurale;
  • Infografica Comparativa;
  • Infografica No-Profit.

Per ogni categoria troverete i relativi template e layout pre-compilati, ed elementi, grafici, tabelle, immagini a tema.

L’infografica procedurale, come si può intuire già dal nome, è utile per spiegare vari processi e step da seguire. Grazie ai temi e agli elementi messi a vostra disposizione, renderete anche i processi più dettagliati facili da capire.

L’importante è spiegare le relazioni principali tra i vari processi e in cosa consiste il processo stesso. Il tutto grazie ad elementi, icone e immagini predisposte per questo tipo di infografica, e poco testo. O meglio solo quello necessario.

Meglio non essere “dispersivi”.

L’infografica comparativa è invece utile per comparare prodotti, servizi, prezzi e attività varie. Grazie a questo tipo di infografica riuscirete a far capire al lettore i punti più importanti dei vari prodotti/servizi e rendere il confronto tra loro intuitivo, facile da capire e soprattutto da ricordare.

Possibile dividere il layout in più sezioni, svilupparlo utilizzando diversi colori, elementi, icone per ogni prodotto o servizio citato. Con questa infografica il lettore sarà in grado di apprendere velocemente le differenze e i vari punti di forza (ma anche gli svantaggi!) relativi ai vari prodotti/servizi rappresentati graficamente.

Infine, c’è la categoria Infografica No-profit, utile per diffondere messaggi legati a questioni ambientali, sociali, scientifiche e chi più ne ha più ne metta!

Risulta assolutamente utile per far comprendere al meglio il messaggio che volete divulgare. E creare attenzione intorno alla causa.

Insomma, qualsiasi sia la circostanza, un’infografica no-profit è in grado di informare correttamente donatori, staff o eventuali finanziatori. Grazie alle rappresentazioni grafiche, il pubblico riuscirà a memorizzare in maniera migliore (e più velocemente) quello che volete trasmettergli.

I piani di abbonamento proposti dal tool sono ben 4, ovvero:

  • Free;
  • Premium;
  • Business;
  • Enterprise.

Le differenze principali tra i vari piani riguardano principalmente i layout disponibili, accesso a modelli ed elementi premium, numero totale di caricamento immagini disponibile, e infine il tipo di esportazione dei file. Ed ovviamente a cambiare sarà anche il prezzo del canone mensile!

Vantaggi: facile da usare, intuitivo, blog ricco di info e consigli, disponibile in italiano.

Svantaggi: versione free povera di template ed elementi.

Sito ufficiale: https://it.venngage.com/

PicktoChart

PicktoChart è un tool per creare un’infografica semplice, intuitivo e dalle funzionalità davvero interessanti. Rappresenta un’ottima alternativa a Canva, anche se crediamo che quest’ultimo abbia una marcia in più rispetto al software in cloud malesiano.

Tutto sommato però PicktoChart è uno degli strumenti grafici più utilizzato, tanto che ad oggi conta oltre 11 milioni di utenti attivi. E fra i suoi fondatori c’è anche un italiano, Andrea Zaggia, attuale CTO della società.

Si tratta di un tool assolutamente adatto per i principianti, che avranno la possibilità di scegliere tra numerosi template, modelli, e temi. Dopodiché non resterà che modificarli o aggiungere ulteriori elementi.

Tra questi segnaliamo la presenza si interessantissime mappe interattive, icone categorizzate, grafici, tabelle molto altro. Tutti elementi che possono essere ridimensionati, modificati e adattati alla vostra infografica.

L’interfaccia è super-intuitiva, creare un’infografica professionale non richiedere chissà quanto tempo. Insomma PicktoChart è in grado di facilitare enormemente il lavoro di graphic design.

Possibile trasformare l’infografica 2D in 3D, ed aggiungere ulteriori elementi multimediali. Tra questi segnaliamo la presenza di: video interattivi (possibile caricarli o selezionarli dalla libreria), grafici animati, e collegamenti ipertestuali.

I vostri progetti possono essere esportati nei vari formati più utilizzati come PDF, JPG, e PNG.  Presente sia una versione free, che una premium a pagamento.

Vantaggi: facile da usare, presenti elementi multimediali, possibile lavorare su codice HTML.

Svantaggi: non è disponibile in italiano.

Sito ufficiale: https://piktochart.com/

Discover the incredible features to boost your page rank

Contact Information

872 Arch Ave.
Chaska, Palo Alto, CA 55318
hello@example.com
ph: +1.123.434.965

Find us here:
Leave us message