Quando le parole non bastano: perché creare un’infografica

A volte le parole non bastano per spiegare i concetti, soprattutto quelli più difficili. Ed è proprio qui che entrano in gioco i contenuti visivi, in grado di farti entrare immediatamente un concetto in testa e di riuscire a capirlo sul serio.

Insomma le rappresentazioni grafiche sono in grado di trasformare idee e concetti in qualcosa di reale e concreto, ed allo stesso tempo facilitarne l’apprendimento da parte di chi le sta guardando.

Di seguito vi indicheremo perché creare un’infografica, vantaggi e potenzialità.

Perché creare un’infografica: la comunicazione visiva

Con le infografiche sarà possibile strutturare idee e obiettivi, far capire sin da subito tutti i vantaggi/svantaggi legati ad un determinato prodotto o servizio, ma anche raccontare una storia. Utilizzando il giusto mix di testo e immagini sarà possibile guidare le persone verso la visione dei vostri contenuti, renderli intuitivi e di facile apprendimento.

Inoltre, uno dei tanti vantaggi delle infografiche sta nel fatto che vengono usate per mantenere alta l’attenzione di chi le guarda, senza però annoiarlo. Come potrebbe invece accadere con un semplice testo.

Le infografiche rappresentano ovviamente anche un ottimo strumento di marketing. Se volete comunicare con i vostri clienti, e farlo in maniera semplice e diretta, l’infografica è la scelta giusta.

Ricordate che guardare dati, statistiche e grafici risulta sempre molto più semplice ed immediato rispetto a leggerli soltanto. Aumentano le capacità cognitive e di riflessione, e ne velocizzano l’apprendimento.

I concetti-base

Come avrete già capito, creare un’infografica non è un procedimento che segue regole fisse (anche se sarà bene evitare alcuni errori, ne parleremo in seguito) ma va realizzata a seconda dell’uso che ne dovrete fare, e del vostro target di riferimento. La parte “visiva” dell’infografica può essere sviluppata sia in 2D che in 3D, le immagini possono essere sia statiche che dinamiche.

In quest’ultimo caso però la visione della stessa sarà possibile solo tramite device tecnologici (smartphone, tablet, pc, display, ecc.). Mentre la rappresentazione grafica in 2D può essere anche stampata (es. volantini, mappe, ecc.) ed utilizzata per una campagna di Local SEO.

Segnaliamo però che dovrete assolutamente vedere l’infografica come un mezzo di comunicazione che usa principalmente immagini e grafica per far arrivare un determinato concetto al pubblico.

Quindi se volete realizzare un’infografica efficace dovrete concentrarvi molto di più sulla parte visiva che su quella testuale.

Dovrete creare un elemento in grado di attirare le persone verso la visione dello stesso e soprattutto non farle scappare via non appena l’infografica viene visualizzata.

A questo punto saranno i restanti elementi grafici che “tratterranno” lo spettatore e susciteranno in lui il giusto interesse per proseguire nella visione. 

Ma attenzione, perché ciò non significa che non dovrete porre attenzione alla parte testuale. Sbagliatissimo. Il testo dovrà essere visto come una sorta di “integrazione” testuale a ciò che lo spettatore sta guardando.

Quindi il testo andrà guardato per confermare ciò che è stato visto o comunque per ottenere interessanti info in più. Ma state sicuri che senza dei buoni testi o info scritte non raggiungerete mai ottimi risultati.

Insomma, come ci insegna Bill Gates (co-fondatore di Microsoft) “Content is the King”, anche se in questo caso la vera star dell’infografica è senza dubbio la grafica stessa.

Ma il contenuto testuale non va mai, e poi mai, sottovalutato!

I vantaggi  psico-cognitivi

Creare un’infografica porterà benefici al vostro business, ma è anche in grado di migliorare notevolmente l’organizzazione delle vostre attività quotidiane. Tutto dipenderà dall’uso che ne dovrete fare.

Una cosa è certa, le infografiche sono in grado di far capire in maniera più veloce e sicuramente migliore i concetti che volete trasmettere al vostro pubblico. Di conseguenza sono in grado di farvi aumentare le vendite, acquisire più clienti, far capire perfettamente di cosa state parlando o semplicemente alzare la soglia di attenzione di chi le guarda.

Questo accade perchè le rappresentazioni grafiche sfruttano i processi cognitivi e percettivi della mente umana. I benefici mentali sono quindi notevoli.

Secondo alcuni studi scientifici le rappresentazioni grafiche agiscono direttamente sull’apprendimento meccanico e aumentano del 30% circa l’apprendimento e la memorizzazione dei concetti rispetto a quelli spiegati a voce o tramite contenuti esclusivamente testuali.

In questo caso il cervello umano lavorerà sulla memoria fotografica e immagazzinerà i dati utilizzando proprio questo sistema.

Così facendo l’apprendimento e la memorizzazione risulterà più semplice e intuitiva, le possibilità di ricordare cose legate ad esperienze visive sono molto più alte di quelle legate a testi e scritti (es. libri, giornali, testo, ecc.).

E’ questo il vantaggio principale derivante dall’uso di infografiche, ovvero sono molto più dirette, interessanti e facilmente memorizzabili.

I vantaggi lavorativi

Dal punto di vista lavorativo sono molteplici i vantaggi e i benefici legati all’uso di infografiche, che fra l’altro si adattano perfettamente a diverse strategie di marketing.

Le infografiche, come abbiamo visto in precedenza, risultano più attraenti di un semplice testo e favoriscono l’apprendimento dei concetti e la loro conseguente memorizzazione.

Risultano quindi utilissime per aumentare la Brand Awareness della vostra attività, e quindi far conoscere il vostro marchio e comunicare in maniera più semplice ed efficace con i vostri lead o pubblico.

Sono utili sia per generare curiosità e interesse, aumenteranno notevolmente anche il traffico in entrata per il vostro sito web o canale social. Oltre che a generare più vendite, se si tratta di prodotti o servizi.

Rappresenta senza dubbio uno dei migliori mezzi di comunicazione da utilizzare, tanto che secondo le statistiche di Venngage nel 66% dei casi le infografiche vengono considerate essenziali per una strategia di marketing.

E non finisce qui, perché a quanto pare nel 40% dei casi l’infografica risulta anche la strategia di marketing più performante.

Il vero punto di forza dell’infografica è rappresentato dal fatto che riesce a conquistare anche il lettore più pigro. Quest’ultimo riuscirà ad approfondire i concetti in maniera semplice e divertente. Il tutto analizzando prima le immagini e le grafiche (che dovranno essere accattivanti) e in seguito il testo inserito (che dovrà essere corto, semplice da leggere e chiaro, insomma deve andare dritto al punto!).

Il fattore “viralità” farà poi il resto. Eh si, perché le infografiche piacciono e possono essere condivise sui social, inserite sul vostro sito web, inviate tramite app di messaggistica o anche tramite e-mail.

Insomma una sola rappresentazione grafica basterà per spingere la vostra azienda o il vostro prodotto sul web. Più l’infografica risulta accattivante e più le persone vorranno guardarla, interpretarla, condividerla.

Ovviamente una campagna pubblicitaria “sul territorio” che utilizzerà l’infografica come elemento di comunicazione di punta, risulterà anch’essa molto più efficace e vi farà beneficiare degli stessi vantaggi.

Sarà possibile quindi inserirla su volantini, cartelloni pubblicitari, brochure e molto altro. Confermiamo quanto detto in precedenza, ovvero è assolutamente utile per campagne di Local SEO.

Conclusioni

A nostro avviso comunicare con i vostri collaboratori, lead, o pubblico risulta più efficace e diretto se fatto attraverso le infografiche.

Consigliamo questo tipo di rappresentazione grafica a tutti coloro che vogliono sponsorizzare prodotti o servizi, compararli con altri, definire precise gerarchie, ma anche per raccontare una storia.

Raccontarla attraverso le immagini sarà senza dubbio molto più piacevole per il lettore/utente, che a sua volta assocerà ad un’immagine, icona o elemento grafico, un preciso concetto o parte della storia.

Rimanere quindi nella memoria di una persona è un vantaggio di non poco conto.

In futuro la stessa persona potrà ricordarsi dei concetti da voi spiegati attraverso le infografiche e magare contattarvi e diventare vostro cliente. Insomma generare vendite.

Questo sempre per quanto riguarda l’uso delle infografiche per precise strategie di marketing.

La consideriamo comunque utilissima ed efficace anche nel caso in cui non dovrete farne un uso commerciale, ma realizzarla solamente a scopo informativo.

Quindi il nostro consiglio è di utilizzarla anche per rappresentazioni grafiche che possano rendere più interessante l’argomento di cui si sta parlando e sensibilizzare al meglio il lettore su questo fronte.

Ok per infografiche no-profit (incentrate su eco-sostenibilità, problemi ambientali, ecc.) e infografiche di presentazione in grado di far capire subito in cosa consiste un determinato argomento.

Crediamo che le infografiche rappresentino uno degli strumenti di comunicazione più potente che esista.

Discover the incredible features to boost your page rank

Contact Information

872 Arch Ave.
Chaska, Palo Alto, CA 55318
hello@example.com
ph: +1.123.434.965

Find us here:
Leave us message